Stampa
Visite: 132

Diversi lupi hanno attaccato e ucciso una mucca da latte nei Grigioni. Secondo le autorità, è la prima volta che si verifica un attacco a un bovino nel cantone.

L'attacco è avvenuto sull'alpe Nurdagn nello Schamserberg, precisa un comunicato. L'animale ucciso è stato trovato nella zona di passaggio del branco di lupi di Beverin. "Oggi abbiamo a che fare con un incidente di dimensioni completamente diverse", ha dichiarato Adrian Arquint, direttore dell'ufficio cantonale per la caccia e la pesca dei Grigioni.

La mucca da latte di sette anni era con altri bovini in un'area recintata. Questa recinzione però non è considerata una misura di protezione per il bestiame di grandi dimensioni, ha detto il responsabile.

Secondo Arquint, i lupi del branco di Beverin si comportano in modo "molto problematico" da diversi anni. Nel 2020, il branco ha già ucciso un asino. "I predatori sono abituati a eludere le misure di protezione delle mandrie", ma la Confederazione ha finora respinto la richiesta di abbattere il maschio alfa del branco, ha spiegato.

Trasmettitore GPS

Le autorità hanno comunicato che doteranno uno dei lupi del "branco Beverin" di un trasmettitore GPS per monitorare meglio il loro comportamento. Le condizioni per l'uccisione dei lupi in Svizzera sono regolamentate. Nella zona di passaggio del branco di lupi, la soglia federale per i cosiddetti tiri regolamentari era già stata raggiunta prima dell'incidente sull'alpe Nurdagn, si legge nel comunicato.

Attualmente gli abbattimenti sono possibili solo quando il numero di cuccioli nel branco è confermato. Secondo Arquint, questi dati potrebbero essere noti al più tardi all'inizio di settembre. La metà dei giovani animali sarà probabilmente abbattuta, ha detto.

Alla fine del 2019, il governo federale aveva autorizzato le autorità grigionesi ad abbattere quattro giovani lupi del branco Calanda. Tre delle quattro autorizzazioni sono andate a buon fine.

Fonte Keystone-ATS